ANDARE O RIMANERE?

25 luglio 2010 alle 17:07 | Pubblicato su Lettere di 'Taranto libera' | 1 commento

Domenica 25 luglio alle 17.21
Domenico Cinquegrana

Nessun vittimismo, nessuna voglia di piangersi addosso…il tempo scorre e ho fretta. Perché capita sempre più spesso di fermarsi e ragionare: andare o rimanere? tutto inutile, la vita farà il suo corso e deciderà per me. Ma è brutta la sensazione che scorre nelle vene, che ti rende schiavo della tua città…un rapporto di amore e odio. Una sensazione che ti trasforma gli amici in nemici, le certezze che avevi come neve al sole. Solo contro tutti, con le spalle al muro e con una gran rabbia dentro. Come fate a capire che le cose non vanno? Come fare a stare dalla parte di chi ci inquina e ci sfrutta? Poi, passa la rabbia e aumenta la voglia di andare via…come tanti amici. Senza tanti problemi o scrupoli, andare e non girarsi indietro. Resettare il passato e iniziare una nuova vita. Anzi, con la possibilità di tornare, di incontrare chi è rimasto e provare persino nostalgia per questo vuoto che ci circonda.
Perché è difficile vivere in una città che non si occupa dei propri giovani, una città ricca di intellettuali sempre dalla parte della soluzione sbagliata, di piccole e grandi logiche clientelari…ti interessi ai convegni, partecipi alle riunioni, ti siedi affianco a gente come te e ti chiedi:” da che parte sta?con me o contro di me?”. Inizi a guardare con sospetto persone da sempre amiche e sorridenti. La verità devasta, rompe lo status quo, è rivoluzionaria ex se…non lascia spazio ai sentimenti. E mi sorge una domanda: ma voi non avete figli? Non avete paure? Credete davvero che il male tocca solo il vicino e mai voi? E inizio, così, a distinguere chi sapeva da chi era ignaro. Con grande pena per i secondi.
Strana poi la sensazione che si prova nell’incontrare coetanei di altre città…ci si sente come una specie rara, un animale da zoo. ”vivi a Taranto? ma come fate? Quando capita di passare dalla tua città accelero con l’auto, ho paura di quelle nuvole rossastre”. Abbassi lo sguardo, cerchi di trovare qualcosa di ragionevole nella tua situazione ma è un buco nell’acqua.
Oggi è domenica, mare sole e ozio…domani si ricomincia. Fare un bel respiro e lanciarsi nuovamente nel vuoto. Nessun vittimismo, nessuna voglia di piangersi addosso…il tempo scorre ed io ho fretta. 


Annunci

1 commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Ho avuto la fortuna di prendere l’ultimo treno della mia vita per rimanere a Taranto…altrimenti forse Torino,Treviso o chissa’ quale altra citta’ del NORD sarebbe divenuta sede del mio futuro.
    Sentimenti per questo territorio sono sempre presenti certo pero’ il senso critico verso cio’ che non va e non viene fatto mi attanaglia sempre.
    Chiedo poco a questa Taranto,ricca di mare e fumo,chiedo di essere vissuta al meglio grazie ai servizi che dovrebbero essere dati a una comunita’ che chiede a gran voce il minimo.
    Gia’ quel minimo che i politici non danno o non sanno dare per colpe loro e per colpe culturali e professionali che si portano dietro.
    Sui banchi del Comune sono presenti ma non hanno quel bagaglio tecnico che dovrebbe forse nascere dalla scuola del politico,quella che servirebbe a eruderli per renderli partecipi a decisioni e programmi politici.
    Andare via?
    Cercare altrove fortuna e senso civico,strade senza buchi e meno gente con birra in strada e pancia all’aria?
    Sara’ ma il richiamo di questa terra e’ grande ma alla fine l’eta’ conta e le scelte,certo sofferte,prevalgono su sentimentalismi e affetti vari.
    Poi per esperienza personale credo che l’alternativa all’industria o alla Marina qui da noi non c’e’ e purtroppo l’unica via e’ la famosa amicizia o il papa’ che ti lascia qualche azienda avviata.
    Avrei molto altro da dire su Taranto e i politici nostrani,ma loro,i loro figli li hanno gia’ sistemati…credetemi.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: