Risarcimento, Provincia: ”non aver paura Riva, non ti chiederemo nulla”.Conferenza stampa Gianni Florido, 21 ottobre 2010.

22 ottobre 2010 alle 23:46 | Pubblicato su Le Azioni di 'Taranto libera' | Lascia un commento

Il Presidente Florido interrompe i termini di prescrizione della sentenza emessa nel 2005 dalla Corte di Cassazione sulle attività dell’Ilva. 

…Non si pronuncia, tuttavia, sulle responsabilità dell’Ilva,
ma anzi sostiene che :”il giorno in cui si dovesse arrivare a chiedere il risarcimento del danno (tra l’altro accertato nello specifico della sentenza in quanto riferito ai parchi minerali, ndr) si assisterà ad una sconfitta per Taranto , poiché sarà venuto a mancare il dialogo con la grande industria”.

Nel caso di risarcimento piu’ ampio (che in questo caso Florido stranamente non ritiene una potenziale sconfitta) si ‘attiverà’ (entro quali tempi?) per l’applicazione dell’art. 309 del d.lgs. 152 del 2006 T.U.

L’articolo 309 prevede la possibilità di sollecitare il Ministero dell’Ambiente all’adozione di misure di precauzione, prevenzione e ripristino da parte di regioni, province autonome ed enti locali, nonchè da parte delle persone fisiche che sono o potrebbero essere colpite dal danno ambientale o che vantino un interesse legittimante la partecipazione al procedimento. L’azione civile in sede penale per il risarcimento del danno ambientale è, invece, di competenza esclusiva del Ministero dell’Ambiente. Si è, dunque, esclusa la legittimazione ad agire per il risarcimento del danno ambientale degli enti locali. Sotto il profilo delle tecniche di tutela,poi, il Ministro dell’Ambiente potrà agire per il risarcimento del danno in via ordinaria o emettere un’ordinanza immediatamente esecutiva volta, in prima battuta, al ripristino ambientale e, in seconda, al risarcimento del danno per equivalente con riferimento al danno ambientale accertato e residuato.

Per fare questo Florido chiederà l’istituzione dell’ennesimo tavolo tecnico le cui finalità non ci sono ben chiare, visto che il presidente non ha alcuna intenzione di avviare un’azione risarcitoria nei confronti della grande industria.

Il Presidente Florido, subito dopo la conferenza stampa, si è reso disponibile ad un momento di confronto con le associazioni ambientaliste ed i cittadini. Nel corso del colloquio il comitato Taranto libera ha chiesto di supportare con documenti puntuali le affermazioni fatte dal Presidente in conferenza stampa relativamente al presunto miglioramento della qualità ambientale della provincia di Taranto.

Florido infatti aveva poco prima sostenuto che la situazione ambientale a Taranto è oggi ‘100 volte migliore’ rispetto a quella del passato.

Il comitato Taranto libera, sebbene ribadisca che non è possibile accontentarsi di un relativo e inconsistente miglioramento che non abbia oggettive e misurabili ricadute sulle condizioni ambientali e sanitarie, ha comunque preteso documenti in grado di dimostrare in maniera inequivocabile che lo stabilimento Ilva ‘inquina in misura minore’.
Le associazioni presenti hanno, inoltre, ricordato al presidente che in tutta la nazione viene accettata sia da parte di Confindustria che da parte dei sindacati nazionali la necessità di programmare nel piu’ breve tempo possibile processi di riconversione industriale orientati a una produzione compatibile con l’ecosistema e al contempo in grado non solo di conservare ma di ampliare considerevolmente i posti di lavoro. Si tratta di attività che possano superare quelle basate sulla vecchia tecnologia che sino a questo momento non hanno mostrato un incremento delle unità lavorative causando crisi occupazionale e ricorso oltre i limiti fisiologici alla cassa-integrazione ordinaria e straordinaria. Le nuove attività industriali, definite convenzionalmente verdi,sono invece le prime a registrare il maggior tasso di crescita economica ed occupazionale.

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: